L’ambiente

Il ristorante Kisa, situato nei pressi di Piazza Sempione, offre la possibilità di immergersi in uno spazio fuori dal comune sia per la ricerca dei piatti che per le scelte stilistiche. I proprietari, Cristiano e Francesco, provenienti da una lunga esperienza di collaborazione nel campo della ristorazione, hanno concentrato la loro attenzione sul rendere il contesto caldo e familiare. In linea con i ristoranti europei di maggior tendenza, infatti, Kisa propone molteplici dettagli su cui soffermare lo sguardo.
Si entra in un ambiente dal sottofondo surreale dove nuvole e macchine volanti aprono lo scenario a piccoli mondi che si mescolano a pietanze raffinate.
Lo spirito calvianiano rende tutto possibile, il pavimento è solcato da fulmini dorati, mentre sulle pareti i pesci si trasformano in mongolfiere tra le più eclettiche delle avanguardie novecentesche.
Lo spazio si articola in diversi ambienti, una favola fatta di stanze. La parte più visibile è una combinazione tra tecniche e lavorazioni contemporanee e elementi naturali reinterpretati in modo moderno e realizzati su disegno. Ci si è concentrati sul riutilizzo di elementi che avessero il sapore della narrazione. Ogni sedia ha una storia da raccontare, il bancone restaurato con cura da mani esperte continua a svelare la forma del tempo.
Spostando lo sguardo, la prospettiva si apre su un altro ambiente dalle dimensioni minori, un unico tavolo centrale rende lo spirito più raccolto, la voce si abbassa per dar vita ad un angolo di piacevole scambio. Due porte di velluto nascondono un’area dipinta color oro, dove immersi tra le piante, si attende prima di accedere ai bagni.
Nulla è lasciato al caso, attraversiamo un ambiente in continuo movimento capace di arricchire di suggestioni e di rendere speciale la sosta in questa “miscellanea” di visioni e sapori. Sempre alla ricerca di innovazione, Kisa offre piatti che uniscono l’esperienza tradizionale con ingredienti internazionali, e restituisce al cliente gusti sempre freschi e ricchi di continue variazioni.